News | 07/10/2013

Talentia Software: la collaborazione aumenta la redditività delle aziende

Talentia-Evénement

All’edizione 2013 della Customer Conference il fornitore software ha presentato al pubblico le funzionalità innovative di Talentia CPM 6.4, che permetterà ai CFO e ai CIO di coordinare il funzionamento di diversi gestionali direttamente online.
Marco Bossi: “Un nuovo passo avanti della tecnologia per mettere ordine nella gestione economica e finanziaria delle aziende complesse e distribuite”.

Sono circa cinquanta le grandi aziende che nella giornata di giovedì scorso hanno preso parte alla Customer Conference 2013 di Talentia Software, giunta alla sua settima edizione e svoltasi nella splendida cornice dell’Antico Borgo in Città, a due passi da Milano.

Un appuntamento imperdibile per la community dei clienti, che attraverso le sessioni teoriche e i numerosi workshop tecnici organizzati dal team della software house hanno potuto sperimentare dal vivo le innumerevoli funzionalità di Talentia CPM, confrontandosi sulle principali sfide e opportunità che attendono i settori della gestione economico-finanziaria, del reporting e del bilancio consolidato.

Partner e aziende utenti hanno avuto modo di visionare in anteprima i vantaggi offerti dalla nuova versione 6.4 della suite Talentia CPM, completamente integrata con Microsoft Excel.
Il lancio della soluzione è previsto per il 2014, ma i CIO e i CFO presenti hanno potuto comunque conoscerne i tratti salienti.

E-Collect, in particolare, è il nuovo modulo Web di interfaccia e audit della contabilità che a breve permetterà alle direzioni finanziarie di automatizzare, direttamente online, le procedure di raccolta, mappatura, trasformazione e caricamento dei dati dai diversi sistemi gestionali operativi in azienda.

Talentia Intercompany, invece, è una soluzione gestionale strutturata ideale per rendere omogeneo il sistema informativo delle organizzazioni multinazionali con più sedi decentrate e, quindi, in grado di migliorare il livello di collaboration tra le diverse unità produttive e i gruppi di lavoro, incrementando la coesione e la redditività dei processi.

La parola ai clienti

Sicurezza, trasparenza, semplicità e interoperabilità dei moduli sono valori che la community degli utenti riconosce da sempre alla tecnologia di Talentia Software, e che le testimonianze dei clienti intervenuti alla Customer Conference 2013 hanno confermato.

L’esperienza riportata da Luca Fumagalli, Bip Business Integration Partners, ha evidenziato il ruolo chiave svolto dal software di CPM nell’impostazione di progetti cross funzionali all’interno dell’azienda, fungendo da tool concreto a supporto delle mansioni di coordinamento tipiche di un CFO.
Velocità ed efficienza dei sistemi CPM sono invece le due parole chiave per Mario Rosati, Partner Ernst&Young, che ha affrontato il tema dell’integrazione con i sistemi contabili-gestionali.
Antonio Iannotta, Direttore Amministrazione e Finanza del Gruppo Mondadori, ha sottolineato il valore strategico di Talentia CPM quale sistema integrato per la gestione del bilancio consolidato, interoperabile con i singoli moduli dell’ERP e fondamentale per supportare le aziende rispetto ai diversi obblighi di compliance internazionale, soprattutto se quotate in Borsa.

D’altra parte, come ha raccontato Antonino Volpe, CFO di Valagro, la possibilità di misurare in tempo reale le performance economiche e finanziarie del gruppo introduce in azienda un momento di discontinuità, utile a condividere tra le diverse unità produttive l’innovazione dei processi e a ottenere, in questo modo, lo straordinario risultato di incrementare la cultura aziendale e l’identità di gruppo.

Marco Bossi, Managing Director di Talentia Software ha dichiarato: “Usufruire di un linguaggio comune e interoperabile con i singoli moduli dell’infrastruttura IT dedicata all’analisi e al reporting finanziario nelle aziende è un’opportunità affatto scontata che Talentia CPM mette a disposizione dei propri clienti. Oggi, infatti, soprattutto nei contesti multinazionali, il successo di un’organizzazione non è dato dalla capacità di prevedere le evoluzioni del business quanto di saper reagire in maniera pronta ai suoi imprevedibili cambiamenti, tutelando gli investimenti. Una prerogativa che con la versione 6.4 sarà alla portata anche delle PMI”.